Recensione “Holding up the universe” di Jennifer Niven

28686840

Titolo: “L’universo nei tuoi occhi”
Titolo originale: “Holding up the universe”
Autore:  Jennifer Niven
Genere: Young Adult
Luogo e anno di pubblicazione: Stati Uniti d’America, 2016

“Maybe no boy will love me or want to touch me ever, even in a dark room, even after an apocalypse when all the skinny girls have been wiped off the earth by some horrible plague. Maybe one day I can be thinner than I am now and have a boyfriend who loves me, but I’ll still be a liar. I’ll always be a liar.”

TRAMA
Questa è la storia di due ragazzi: Libby e Jack.
Libby è una ragazza che viene definita come “L’adolescente più grassa dell’America”: il suo aspetto fisico l’aveva costretta a casa anche per la sua istruzione ed è sempre rimasta nell’ombra dal giorno della morte della madre. Ora, però, è pronta per affrontare il liceo.
Jack è il ragazzo popolare, affascinante e snob della scuola, ma nasconde un segreto che deve tenere tutto per sé.
Un giorno i due si incontrano, e questo incontro sarà quel qualcosa che cambierà le loro vite.

“Sometimes people are just shitty. Sometimes they’re shitty because they’re afraid. Sometimes they choose to be shitty to others before others can be shitty to them. Like self-defensive shittiness.”

AUTORE
Jennifer Niven è un’autrice americana che scrive principalmente libri di genere Young Adult.
Oltre al libro qui recensito, ha all’attivo “All the bright places”, che è stato tradotto in Italia con “Raccontami di un giorno perfetto” e che è stato precedentemente recensito dalla sottoscritta.

PARERE PERSONALE
Ho avuto modo di leggere entrambi i libri di questa scrittrice ma il primo (“All the brightplaces”) è quello che mi è piaciuto di più.
In ogni caso, Jennifer Niven scrive delle storie davvero coinvolgenti e attuali, che dovrebbero leggere teenager e adulti, in modo da poter riflettere i problemi e le diversità che si affrontano ogni giorno.

Annunci

W W W Wednesday #10

Salve a tutti e bentornati sul blog!
Oggi torno online dopo un bel po’di tempo per la consueta rubrica del W W W Wednesday, la rubrica mensile che dedico alle mie letture passate, presenti e future!
Qui trovate le domande per interagire:

What are you currently reading? -> Cosa stai leggendo?
What did you finish reading? ->Cos’hai appena finito di leggere?
What do you think you’ll read next? -> Cosa pensi che leggerai dopo?

What are you currently reading?
7312680
In questi giorni sto leggendo “Stabat Mater” di Tiziano Scarpa.
Perché? Pensate, ho incontrato l’autore alcuni giorni fa.
Il libro, un romanzo storico ambientato nella Venezia del Settecento, parla di una giovane orfana che passa le giornate all’Ospedale della Pietà  e che un giorno incontrerà un nuovo insegnante che avvierà  le giovani orfane all’arte della musica. Stiamo parlando di Antonio Vivaldi, il celebre compositore delle “Quattro Stagioni”.

What did you finish reading?
28686840

L’ultimo libro che ho finito di leggere è “Holding up the universe” di Jennifer Niven.
Di quest’autrice avevo precedentemente letto “All the bright places” e tra i due, ho preferito quest’ultimo.
Di questo libro, troverete la recensione il 31 Marzo, e vi esprimerò meglio il mio punto di vista su questa lettura!

What do you think you’ll read next?
Cosa leggerò dopo? Ho tantissimi libri che vorrei leggere… posso indicarne tre? 😉
BeFunky Collage
Il primo è “Le spose sepolte” di Marilù Oliva: ho partecipato da poco alla presentazione di questo libro e la storia mi intriga tantissimo, forse per la tematica principale, che è la violenza sulle donne.
Il secondo è “Begin Again” di Mona Kasten, primo libro di una serie New Adult da poco uscita per Sperling&Kupfer: ho avuto modo di ricevere a “Tempo di Libri” una copia per i blogger e spero di leggerlo al fine di poter dire la mia opinione.
Terzo e ultimo, ma non per importanza, è “Regalami una stella” di Katie Khan, una storia d’amore di stampo fantascientifico che ha riscosso un buon successo tra i lettori…

8 Marzo: consigli libreschi per donne di tutte le età

Cultivate it.

Salve a tutte lettrici e lettori e bentornati sul blog!
Oggi è l’8 Marzo, ed è una giornata molto importante per l’universo femminile in quanto si celebra la Giornata Internazionale della Donna.

Spinta dall’hashtag #NoMimosemaLibri oggi vorrei condividere con voi alcuni consigli di lettura offerti da scrittrici italiane o straniere,da regalare o da regalarsi in una giornata che a mio avviso, dovrebbe essere celebrata ogni giorno e non solo in un momento specifico dell’anno.

Ecco qui alcuni consigli per voi!

“Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli” – Elena Favilli e Francesca Cavallo
3444678338472754.jpg
Nato da un crowdfunding su internet, il libro in questione non è una raccolta di fiabe qualsiasi, anzi… è una raccolta di racconti di donne straordinarie che hanno cambiato il mondo, raccontate in una pagina. Sportive, scrittrici, scienziate… ottimo per conoscere nomi di grandi donne, anche sconosciute!
È da poco uscito il secondo libro della serie, ed è già ai primi posti delle classifiche!

“Miss Charity” – Marie-Aude Murail
Giunti_MissCharity
Il libro in questione è un simpatico omaggio a Jane Austen e racconta la storia di una bambina, Charity, appartenente alla società inglese dell’Ottocento che vuole crescere e partecipare alla vita del mondo, nonostante i rigidi canoni del tempo. Il target di lettura va dai 10 anni in su, ma io raccomanderei la lettura di questo libro a tutte le età.

“Una stanza tutta per sé” – Virginia Woolf
13573953
É un saggio all’interno del quale l’autrice vuole esaminare i limiti della donna del Novecento. Con la licenza poetica del suo essere scrittrice e la sua sorprendente prosa, l’autrice vuole inneggiare alla libertà femminile. Da leggere!

“Io sono Malala” – Malala Yousafzai e Christina Lamb
18659583
Chi non conosce Malala Yousafzai, la giovane pakistana che si batte tuttora per il diritto all’istruzione al femminile? In questo libro, il più giovane Premio Nobel per la Pace della storia racconta la sua crociata per un diritto che ancora oggi non sempre è rispettato!

Recensione “La magica medicina” di Roald Dahl

3264606

Titolo: “La magica medicina”
Titolo originale: “George’s marvellous medicine”
Autore: Roald Dahl
Genere: Racconto per ragazzi
Luogo e anno di pubblicazione: Regno Unito, 1981

“Mentre se ne stava lì a rimuginare su quell’interessante problema, l’occhio gli cadde sulla bottiglia di medicina marrone della nonna appoggiata sulla credenza.
Doveva essere robaccia. Quattro volte al giorno gliene ficcavano in bocca una grossa cucchiaiata, e non le faceva neanche un po’ di bene. La nonna rimaneva odiosa come prima. Lo scopo delle medicine, si sa, è di migliorare le persone. Se una medicina non ottiene quest’effetto, allora è del tutto inutile.
‘Ah-ah!’ pensò improvvisamente George. ‘Ah-ah! Ci sono. Le confezionerò una nuova medicina, una medicina così potente, così infuocata e così fantastica che o la curerà del tutto o le farà scoppiare le budella. Le preparerò una medicina magica, una medicina che nessun medico al mondo ha mai confezionato.”

TRAMA
Questa è la storia di George, un bambino alquanto normale e della sua nonna, una tipa alquanto bizzarra che “istiga” il nipote ad ascoltare i suoi racconti sulla bontà di vermi e scarafaggi.
Il bambino, stufo di sentire certi racconti e intenzionato a cambiare il carattere della nonna, decide di inventare una medicina un po’ particolare mescolando degli ingredienti “strani” come deodorante, cera per scarpe e antipulci… riuscirà George a trasformare sua nonna in qualcosa di positivo?

AUTORE
Roald Dahl è stato uno dei massimi esponenti della letteratura per ragazzi.
Di nazionalità britannica ma di discendenza norvegese, l’autore nasce nel 1916 a Cardiff, nel Galles, una delle quattro nazioni che costituiscono il Regno Unito.
Tra le sue opere più famose è bene citare “Matilda”, “Charlie e la fabbrica di cioccolato”, “James e la pesca gigante” e “Il GGG”,  diventati dei film di successo.
Muore nel 1990.

PARERE PERSONALE
Non è il primo libro che leggo di questo autore e nemmeno sarà l’ultimo.
Roald Dahl è uno degli autori che ha segnato l’infanzia di tanti lettori e le sue storie colpiscono sempre il cuore del singolo lettore.
La storia in questione l’ho letteralmente divorata, e alcune volte ci è scappata pure una risata, che a mio avviso ci stava tutta.
Continuerò a leggere i suoi libri nonostante sia già grandicella? Assolutamente sì! Perché certi libri sono in grado di risvegliare il nostro “inner child”  nascosto dentro di noi!

Recensione “Morte a Pemberley” di P.D. James

16097119

Titolo: “Morte a Pemberley”
Titolo originale: “Death comes to Pemberley”
Autore: P.D. James
Genere: giallo, romanzo storico
Luogo e anno di pubblicazione: Regno Unito, 2011

“Era il giorno precedente al ballo di Lady Anne. Durante quell’ultim’ora con la governante, Mrs Reynolds, non aveva fatto altro che controllare tutti i preparativi in modo che ogni cosa fosse in ordine e andasse liscia. Adesso era sola.
La prima volta che avevano dato quel ballo era stato quando Darcy aveva solo un anno, e lo avevano organizzato per festeggiare il compleanno di sua madre. Poi, all’infuori del periodo di lutto dopo la morte del marito, il ballo aveva sempre avuto luogo, fino alla morte di Lady Anne stessa. Si teneva il primo sabato dopo la piena di ottobre, e di solito cadeva a pochi giorni di distanza dall’anniversario delle nozze di Darcy e di Elizabeth. Ma cercavano sempre di passarlo tranquillamente con i Bingley, che si erano sposati anche loro quello stesso giorno, perché si trattava di un’occasione che giudicavano troppo intima e cara per essere celebrata con un festeggiamento pubblico.”

TRAMA
Siamo nell’Inghilterra del 1803: sono passati sei anni dal matrimonio tra Darcy ed Elizabeth e dall’inizio della loro vita nella tenuta di Pemberley. Elizabeth è felice dell’essere una padrona di casa e la mamma di due bambini. La sorella maggiore, Jane, con la quale è legatissima, vive nelle vicinanze della tenuta con Mr Charles, un amico del marito di Elizabeth e il padre, a cui spesso fa visita.
Durante una fredda serata autunnale, nel pieno dei preparativi del ballo d’autunno, la tranquillità di Pemberley viene sconvolta dalla comparsa di Lydia (sorella minore di Elizabeth) che annuncia nel pieno di una crisi isterica l’uccisione di Wickham, suo marito, un uomo non gradito nella tenuta a seguito della sua condotta.
All’improvviso, l’alone del delitto ostacola la pace e la tranquillità di Pemberley e tutti i protagonisti si ritroveranno coinvolti loro malgrado ad affrontare un dramma incredibile nella loro vita. Chi sarà il colpevole?

AUTORE
P.D. James (nome esteso Phyllis Dorothy James) è stata una scrittrice di gialli britannica.
Nata nel 1920 nella città universitaria di Oxford, viene ricordata come la creatrice del detective Adam Dalgliesh, personaggio principale di una serie composta da 14 libri.
Il suo ultimo libro, “Morte a Pemberley”, è stato pubblicato nel 2011 ed è considerato come un seguito di “Orgoglio e Pregiudizio” di Jane Austen.
Muore nella natia Oxford nel Novembre 2014, all’età di 94 anni.

PARERE PERSONALE
La lettura si è rilevata molto lunga ma interessante, in quanto pochi mesi fa ho affrontato la lettura di “Orgoglio e Pregiudizio” della Austen.
Ho apprezzato la storia scritta dall’autrice e la sua voglia di “trasformare” un grande classico della letteratura in una storia piena di colpi di scena ed enigmi.

W W W Wednesday #9

Salve a tutti e bentornati sul blog!
Come state lettori? In questi ultimi giorni sono stata molto impegnata per l’università ma oggi sono pronta a portarvi una nuova puntata del W WW Wednesday, la rubrica delle letture passate, presenti e future.
Se volete interagire con me, qui trovate le domande del gioco:

What are you currently reading? -> Cosa stai leggendo?
What did you finish reading? ->Cos’hai appena finito di leggere?
What do you think you’ll read next? -> Cosa pensi che leggerai dopo?

Cosa stai leggendo?
34066636

In questi giorni sto leggendo “Murder on the Orient Express”, scritto dalla grandissima Agatha Christie. La lettura in questione è un qualcosa di enigmatico, pieno di misteri e scoperte, come tutti i libri di questa grande scrittrice! Inoltre, l’ho iniziato anche a seguito della recente visione del film che è uscito alla fine di Novembre: l’ho adorato!!!

Cos’hai appena finito di leggere?
3264606
Ho appena finito di leggere “La magica medicina” di Roald Dahl. Dell’autore, avevo già letto alcuni suoi libri e mi erano piaciute le storie divertenti. Di questo libro troverete la recensione la prossima settimana.

Cosa pensi che leggerai dopo?
2868684023272028.jpg

Ho un paio di libri che mi piacerebbe leggere… uno di questi è “Holding up the universe” di Jennifer Niven, un’autrice di cui ho già letto un altro suo capolavoro di stampo Young Adult che è “All the bright places”, da me recensito.
La seconda proposta che mi ero fissata è “A Study in Charlotte” di Brittany Cavallaro. Al momento, il primo capitolo di questa quadrilogia, “Charlotte Holmes”, una serie di genere Young Adult su sfondo mystery, non è ancora stata tradotta in italiano ma i primi due libri (il terzo è di prossima uscita e stando a Goodreads, il quarto libro dovrebbe arrivare il prossimo anno!) sono già disponibili per l’acquisto!

E voi, cosa state leggendo?

Una terna di segnalazioni tutta per voi!

Segnalazioni.png

Buongiorno lettori e bentornati sul blog!
La giornata di oggi è dedicata eccezionalmente ad alcune segnalazioni di novità provenienti da piccole realtà editoriali.
Partiamo subito!

Il primo libro è “Tutti schiavi in Portogallo” di Andrea D’Angelo ed edito dalla Ofelia Editrice. Qui potrete trovare la trama ed alcune informazioni sul libro, che potrete acquistare sia in cartaceo che in digitale!

TUTTI-SCHIAVI-IN-PORTOGALLO-copertina-digitale

Titolo: “Tutti schiavi in Portogallo”
Autore: Andrea D’Angelo
Editore: Ofelia Editrice

TRAMA

Da qualche anno, Marta vive a Lisbona. Partita con un sogno da realizzare, si è ritrovata a lavorare in un call center, lavoro che non ama particolarmente, ma che le permette di guadagnare il necessario per vivere dignitosamente nella capitale lusitana. Tanti sono i dubbi che si affollano nella sua testa: si sente a casa in Portogallo? Perché ha accettato un lavoro che avrebbe potuto fare anche in Italia? È quello il posto ideale per realizzare il suo sogno?

Una serie di storie e di eventi la tengono legata quasi indissolubilmente a Lisbona. Tra pulsioni istintive e inevitabili sbagli, Marta rincorrerà la risposta alla sua fondamentale domanda: cosa l’ha portata realmente a Lisbona?

AUTORE
Andrea D’Angelo nasce a Napoli nel 1988. È autore di racconti come “Realia” e “Lucifero Vocifero”, pubblicati online da Orientexpress nel 2014, e del romanzo breve “L’inafferrabile estetica delle scelte azzardate”, pubblicato nel 2015 da Erga Edizioni. Dal 2015 cura il blog “Penelope a pretesto”, che definisce come “un posto fatto di racconti da usare come espedienti”. Ama i viaggi dai ritmi lenti e dagli alberghi confortevoli, la letteratura che indaga gli aspetti agrodolci dell’esistenza e tutti i piaceri della vita. Dal 2009 ha vissuto tra Italia, Germania e Portogallo. È ancora vivo, al momento, a Lisbona.

Per acquistare: http://www.ofeliaeditrice.it/?product=tutti-schiavi-portogallo

Il secondo libro che intendo segnalare è il primo capitolo di una serie New Adult uscito in precedenza per Rizzoli YouFeel e ora disponibile esclusivamente in formato digitale e pubblicato sotto forma di Self Publishing.
Sto parlando di “L’onda perfetta”, primo capitolo di “The perfect wave series” e l’autrice è Federica Alessi. Il libro è già disponibile su Amazon nel formato Kindle unlimited.

unnamed (1)

Titolo: “L’onda perfetta”
Autore: Federica Alessi
Editore: Pubblicato in Selfpublishing
Prezzo: 1,99€ (e-book)

TRAMA

Per Kaylee Mason quella a Myrtle Beach è, ufficialmente, una pausa estiva prima del college. In realtà la timida ventenne dalla chioma rosso fuoco lascia il Texas con uno scopo ben diverso. Ma ad attenderla non ci sono solo ricerche sul segreto che gli hanno sempre tenuto nascosto. Blake Walker, il surfer professionista più sexy e ambito del South Carolina, si mette sulla strada della ragazza rendendo tutto più complicato e, più eccitante. Fra Kaylee e Blake è subito attrazione ma, oltre al presente dei due giovani, anche il passato delle loro famiglie sembra in qualche modo unirli. Di cosa si tratta? Saprà il loro amore sopravvivere senza mai affondare sotto il peso delle bugie? Una storia d’amore romantica e travolgente come una perfetta onda dell’oceano.

unnamed

Per acquistare: https://www.amazon.it/Londa-perfetta-Perfect-Wave-1-ebook/dp/B079F4HWDN/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1517435847&sr=1-1

Il terzo e ultimo libro del giorno è un’anteprima di un libro in uscita per l’8 Marzo.
Sto parlando di “Non lo avevo considerato” di Francesca D’Isidoro.
Qui trovate la trama e la copertina del libro… per tutte le novità vi invito ad attendere le prossime settimane, durante le quali vi verrà riferito qualcosa di più al riguardo!

PicsArt_01-31-06.05.06

TRAMA
Da quando, due anni prima, il fidanzato storico l’ha lasciata per la sua attempata commercialista, Diletta vive nella convinzione che la sua vita sia finita. Praticamente, non riesce a trovare più stimoli in nulla. Ed è, infatti, senza entusiasmo alcuno, che, quella sera, si lascia trascinare dalla sua migliore amica nel solito locale…

Francesco è fuggito dalla sua scintillante vita parigina rifugiandosi nella città di provincia che gli ha dato i natali, pur di lasciarsi alle spalle una storia che l’ha distrutto. E, quella sera, ha solo intenzione di divertirsi un po’…

Il destino, però, si sa, alle volte sa essere molto beffardo ed ha in serbo per Diletta e Francesco qualcosa che non avrebbero assolutamente mai considerato…

E con questo è tutto, alla prossima!