#WaitingforChristmas Tappa 2 – Intervista a…

pizap-com14806986399011

Buonsalve a tutti miei cari lettori e benvenuti in questo nuovo articolo!
Oggi conosceremo un blogger… o meglio… una blogger! Vi anticipo solo che sarà un’intervista molto divertente e stimolante…. È una mia amica che da subito mi ha dato un sostegno col blog! Lei si chiama Ilaria, ed è la blogger di “Emozioni tra le righe”, un blog…strabiliante da leggere! Ilaria è molto attiva sui social network… ha un gruppo face book dove è possibile interagire e commentare le proprie letture,  è molto attiva culturalmente e pubblica costanti aggiornamenti non solo sui libri, ma anche sulla storia della letteratura e della lingua italiana!

Volete conoscere Ilaria e il suo mondo “tra le righe”? Ora, ne avete l’opportunità…Leggete l’intervista!

Che libro sei?
Iniziamo con una domanda difficile! 😉 Credo di essere il classico libro che non si giudica dalla copertina. Perché? Sono una ragazza riservata e non mostro facilmente il mio vero carattere, soprattutto con persone che conosco da poco. Tendo a star chiusa dentro una corazza invisibile e solo chi riesce ad andare oltre le apparenze riesce realmente a conoscermi. E ce ne vuole di pazienza perché ho un carattere un po’ particolare! Però, posso dirvi che, come nei libri in cui il finale è quello più inaspettato, anche con me c’è sempre da scoprire! Si, lo ammetto, sono un po’ misteriosa!

Cosa ti ha portato ad aprire il tuo blog?
Hai presente la sensazione che ti fa sentire fuori posto? E’ esattamente quello che mi ha portato a creare il blog! Leggevo ma non avevo nessuno con cui condividere le letture quindi ho pensato di creare una pagina facebook e un gruppo lettori virtuale in cui conoscere persone con la mia stessa passione e condividere le “righe” insieme. Circa un anno e mezzo fa è nato il blog dove, oltre a condividere le mie letture, aiuto nel mio piccolo, autori emergenti a farsi conoscere e dove ci sono altre piccole iniziative relative alla letteratura italiana e alla nostra lingua e, ogni tanto, anche qualche lettura condivisa.

Perché hai scelto questo nome?
Leggere non è un’esperienza passiva, ma è un qualcosa che coinvolge la mente e il cuore del lettore per cui è impossibile terminare un libro senza emozionarsi!

Ecco perché “Emozioni tra le righe”.

Come organizzi i tuoi articoli?
Ho la mia agendina in cui scrivo i mittenti di tutte le email che ricevo, le recensioni da pubblicare, i libri letti e da leggere. Tenendo in ordine riesco a gestire tutto quello di cui mi occupo. L’unica pecca è che ho un po’ di difficoltà a gestire il gruppo lettori, infatti con l’anno nuovo cercherò collaboratori. Se vi interessa, ovviamente anche a te Rebecca, l’invito è aperto e non esitate a contattarmi!

Oltre a essere blogger, cosa fai nella vita?
Sono laureata in Ingegneria Civile e sto continuando a studiare per specializzarmi nel settore delle costruzione idrauliche. Mi piacerebbe lavorare nel settore delle opere offshore o occuparmi della costruzione di opere a difesa del territorio per evitare le tragedie che scorrono sotto i nostri occhi ogni volta che si verifica un evento di calamità “naturale”.

Inoltre, scrivo. Non ho ancora pubblicato nulla, ma credo di farlo a breve in quanto sto realizzando un progetto insieme ad un fotografo per la valutazione paesaggistica di alcune zone della mia Calabria e nell’ambito di questo progetto sto scrivendo un racconto.

Consiglia tre libri che ti sono piaciuti.
Volentieri! Il primo libro che mi viene in mente l’ho letto circa dieci anni fa, è un grande classico della letteratura internazionale e spero di rileggerlo nelle festività natalizie: sto parlando de “Il Dottor Zivago” di Boris Pasternak.
Un secondo libro è “L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafon, è a lui che devo l’apertura del blog. Mi ha fatto uscire dal blocco del lettore, mi ha fatto sognare e prendere coraggio nell’iniziare questa avventura!
Terzo e ultimo libro – e qui son davvero indecisa perché ne avrei infiniti da consigliare –“Il ritratto di Dorian Gray” del mio scrittore preferito, Oscar Wilde!

Cosa consiglieresti a chi vorrebbe aprire un blog?
Esistono tantissimi blog, forse anche troppi. Il blog non nasce solo con la passione, bisogna sapere coinvolgere e stimolare, offrire contenuti interessanti e avere una cerchia di persone come “followers attivi”. Non è affatto facile e difficilmente troverete qualcuno disposto ad aiutarvi. Tra blogger è difficile essere solidali, questo bisogna dirlo. Però è anche vero che esistono persone che, come me, comprendono che l’unione può fare la forza e lì nascono delle belle amicizie. Credo sia il caso anche di me e Rebecca, che a chilometri di distanza, riusciamo a farci una risata e a condividere parti della nostra giornata anche senza parlare di libri! E’ anche questo il lato che mi piace dell’essere blogger.

Un consiglio: siate umili, non snobbate autori o altri blogger in cerca di sostegno. Non si vince nessun premio e non c’è nessuna gara in corso! Condividiamo le nostre passioni, sono loro che dovrebbero unire e non dividere!

 Potete seguire Ilaria e il suo mondo “tra le righe” QUI:

http://emozionitralerigheilblog.blogspot.it (blog)
http://www.facebook.com/Emozioni-tra-le-righe-812566532108341 (Pagina Facebook)
http://www.facebook.com/groups/337242936484901 (Gruppo Facebook)
http://www.instagram.com/emozionitralerighe/?ref=badge (Account Instagram)

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...