Yankee Candle Booktag

YankeeCandleBooktag2

Buonsalve a tutti miei cari lettori!  E benvenuti in questo nuovo articolo!
Come sono andate le vostre vacanze estive? Quest’estate per me è  stata impegnativa  perché ho dovuto affrontare lo scoglio del tirocinio che mi ha coinvolta per due settimane sul meraviglioso Altopiano di Asiago, presso un museo che vi straconsiglio di visitare: il Museo dell’Acqua!
Malgrado tutto, ho trovato il tempo di dedicarmi alla lettura e alla scrittura e di acquistare un bel po’ di libri…  a proposito, ho visto che in tantissimi avete letto il mio ultimo articolo! Vi è piaciuto?  (per chi non lo sapesse, il blog ha una sua pagina anche su Facebook!)

Insomma, vi dico solo una cosa… GRAZIE A TUTTI! ☺ ☺

Il mio articolo di oggi è una cosa alquanto particolare.  Di recente su un canale Youtube ho avuto l’opportunità di guardare un simpatico Booktag realizzato da Alice Lovebooks (che ringrazio infinitamente per i bei video che posta! Vi invito caldamente a seguirla perché è una bravissima e giovanissima Youtuber che merita di essere sostenuta!).

MA COS’É UN BOOKTAG?
Il Booktag consiste in una serie di domande su un determinato argomento a cui si risponde con una serie di abbinamenti di libri…Poco chiaro?  Cominciamo con gli abbinamenti! ¡¡¡Vamos!!!

“Un libro che ti scalda il cuore e che ti fa sentire al sicuro” (Bundle Up)
WIN_20160703_172615 (2)
Per questo abbinamento ho scelto una storia che fa scaldare il cuore del lettore già al primo colpo, e sto parlando del superamato e superchiacchierato“La meccanica del cuore”di Mathias Malzieu. Questo libro l’ho letto da pochissimo ed è stato davvero difficile finirlo perché era una storia molto dolce e romantica e allo stesso tempo ironico e ricco di atmosfere un po’ gotiche, in pratica un’atmosfera degna di un film di Tim Burton!
È la storia di un bambino, Jack, che viene alla luce nella notte più fredda dell’anno, nella Edimburgo del 1874. Questo bambino nasce con il cuore completamente ghiacciato e una fattucchiera, Madeleine, decide di salvarlo applicandogli il meccanismo di un orologio a cucù. Questa protesi è ingegnosa e allo stesso tempo è fragile, e può distruggersi attraverso i sentimenti estremi, vedi l’amore. Però il nostro Jack, non può privarsi delle emozioni e il giorno del decimo compleanno incontra una bellissima cantante andalusa della quale si innamora perdutamente. Ed una volta scattata la scintilla amorosa, Jack decide di partire per un lungo viaggio con destinazione Granada, in Spagna, dove si rivedono e si fidanzano.

“Un libro che all’inizio sembra triste ma che poi ti stupirà con un lieto fine” (Sunflower)
848978882005HIG_2_227X349_exact
Per questo abbinamento mi è venuta in mente la meravigliosa storia di “Una casa sul Mare del Nord”di Nina George, un libro che ho letto e recensito l’estate scorsa. Vi riassumo la trama in breve: una donna, Marianne, per nulla soddisfatta della sua vita, tenta il suicidio gettandosi sulla Senna, a Parigi. A salvare la sua vita ci pensa un clochard e da lì, Marianne si ritrova in un paesino sperduto della Bretagna. Ed è in questo paesino che la nostra protagonista riscopre i piccoli piaceri della vita e si innamorerà di un affascinante pittore…

Un libro che parla di viaggi: può essere un viaggio “fisico”o “mentale” (Fireside treats)
0ae43414dad551d53bf6e980a222daee
Quando ho letto questa domanda ho subito pensato ad un libro che mi ha appassionata durante il primo anno dell’università ed è “Pictures from Italy”(o se preferite la versione italiana “Impressioni Italiane”) di Charles Dickens.
Nel 1844, lo scrittore di capolavori della letteratura inglese come “Grandi Speranze” o “Oliver Twist” decide di prendersi una pausa dalla scrittura e partire alla volta di un viaggio nella nostra Italia.
È  un libro ricco di descrizioni, che racconta un paese ricco di contrasti e di tradizioni.

“Un libro che ti fa sentire a casa tua” (Home sweet home)
let-it-snow
Per questa domanda ho scelto l’ultimo libro che ho letto nel 2015, ovvero “Let it Snow”(se preferite la versione italiana “Innamorarsi sotto la neve”) di John Green, Maureen Johnson e Lauren Myracle.
Ho deciso di rispondere con questo libro perché io leggo molti libri Young Adult, un genere che mi è sempre piaciuto e che leggo volentieri: sono tre storie ambientate alla Vigilia di Natale in una Gracetown completamente sepolta dalla neve;  in quel giorno avvengono molte cose inaspettate. Molti di voi l’avranno già letto oppure vorrebbero tanto leggerlo ebbene…fatelo!! Non è il solito libro natalizio… è un libro che ti lascia un sorriso una volta letto per le situazioni tragicomiche ambientate nel periodo più bello dell’anno!! Raccomando la lettura di questo simpaticissimo libro abbinandolo ad una tazza di cioccolata calda, musica natalizia in sottofondo e la sensazione di festa e di calore! Insomma..leggetelo a Natale! 😉

“Un libro che ricorda la tua infanzia” (Baby Powder)
3880b004-5031-4b43-ab4a-d14f045cc3d5È stato difficile decidere il libro da abbinare. Io ho deciso di scegliere non un libro, ma un’intera saga, quella di Harry Potter, in questi tempi tornata in auge dopo l’annuncio dell’attesissima uscita dell’ottavo libro. Da bambina, la lettura di questi libri era un po’ un must della mia generazione e mi piace vedere che oggi se ne parla ancora…

“Misterioso, sensuale, irresistibile: il ragazzo dei tuoi sogni” (Midsummer night)
NZO
Lo ammetto… è stato difficilissimo scegliere il libro da abbinare!
Ma sono riuscita a “scavare” tra le mie letture un protagonista maschile dalle seguenti caratteristiche… il mio ragazzo ideale deve amare la lettura e deve farmi ridere,  così ho deciso di puntare sul protagonista maschile di “La ricetta del vero amore”di Nicolas Barreau. È la storia di Henri, uno studente della Sorbonne timido e con la passione per i libri che un giorno incontra una bellissima ragazza, Valérie, che è un po’ come me, socievole e amante della lettura; peccato che sia una ragazza perennemente in ritardo! Quando la giovane parte per la Riviera ligure per le ferie, Henri si sente a pezzi perché non riesce a conquistarla ma una volta tornata a Parigi, decide di invitarla a cena e di seguire il “Menu dell’amore”.
Questo libro, molto breve e carino, è una simpatica storia sulle gioie e i dolori del primo amore e sui momenti magici che la vita ci può riservare.

“Un libro ambientato in un luogo esotico” (Pink Sands)
la-linea-dombra_6319_x1000
Quando ho letto questo input ho pensato ad un libro che ho letto un paio d’anni fa scritto da Joseph Conrad: “La linea d’ombra”. È un romanzo in chiave autobiografica che narra alcuni eventi vissuti durante i viaggi in Oriente. L’autore, prima polacco,  ottennela  cittadinanza inglese nel 1886  ma era solito imbarcarsi nel ruolo di Capitano di lungo corso seguendo le rotte orientali.

Cosa dire di questo libro? È un libro, a mio parere, un po’ angosciante, ricco di tensione autobiografica ma particolare. Leggetelo!

“Un’emozionante libro di avventura” (Turquoise Sky)

Giunti_MissCharity
Crescere è un’avventura molto ma molto tosta. Può essere molto bella, ma anche un po’ difficile. E lo sa bene la protagonista di “Miss Charity”, scritto dalla brillante penna di Marie-AudeMurail.
Perché l’ho voluto scegliere come libro di avventura? Perché è la storia di una bambina che vive l’avventura del diventare grandi in una maniera molto originale e divertente! È una bambina ricca di curiosità, intelligente e molto interessata ad avvicinarsi al mondo. Ma ahimé, una come lei appartenente alla rigida società inglese dell’Ottocento non può farsi vedere troppo in giro, ma solo in chiesa.
Cosa fare allora per imparare e allo stesso tempo evitare di rimanere a bocca asciutta? Rifugiarsi al terzo piano del suo palazzo borghese insieme ai suoi amici della servitù, imparare cose nuove come per esempio allevare dei topolini, leggere Shakespeare e studiare al microscopio dei funghi, nella speranza che un giorno qualcosa cambi.
È un libro stupendo e molto divertente! Merita di essere letto e potrebbe diventare una bellissima sceneggiatura!

“Un retelling: una rivistazione di un mito o di un classico” (Fresh Cut Roses)

9702587
Uno dei libri più belli che ho letto dall’inizio di quest’anno ad oggi è “L’elmo del terrore” di Viktor Pelevin ed è una simpatica rivisitazione del mito del Minotauro.
È un libro scritto sottoforma di chat, dove una ragazza, Arianna si perde nel labirinto ed altri ragazzi, dai nomi epici e leggendari, aiutano la giovane a ritrovare l’uscita.
Perché lo raccomando? Lo raccomando per l’originalità della trasposizione della storia, fatta sottoforma di chat e per l’alternanza ai miti cretesi di Minosse fino alle saghe nordiche passando per Freud e Borges. Leggetelo e poi ditemi che ne pensate!

“Un libro da leggere sotto le stelle” (Midnight Jasmine)
4489242278_1b68393db7_z
Un libro che raccomando per una lettura estiva sotto le stelle (ormai l’estate è finita ma si può fare la prossima estate, stelle permettendo!) è “La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita” di Philippe Delerm. È una sorta di raccolta di brevi racconti, della lunghezza di due-tre pagine che parla dei piccoli piaceri della vita, delineati con descrizioni minuziose. Un libro da leggere a tutte le età, dall’adolescenza all’età adulta, perché la vita va vissuta fino in fondo, soprattutto in quelli che sono i piccoli istanti della vita, come un viaggio o una notte sotto le stelle!

“Un matrimonio letterario” (Wedding Day)

TwilightQuando penso ai fiori d’arancio letterari, non mi viene un libro ma una saga!
La saga in questione è “Twilight” di Stephenie Meyer (4 libri!) che è diventata una sceneggiatura composta da ben 5 film! Io ho visto tutti i film e devo ancora finire i libri (mi manca “Breaking Dawn” ma è un mega…..che conoscendomi, necessita di un anno!). Chi ha visto il primo dei due film di “Breaking Dawn”, ricorderà senz’altro  la scena del matrimonio tra Edward e Bella! Bene, a me è rimasta impressa quella scena ed ho deciso di inserirne il suggerimento di lettura!!!

“Un libro con un mistero” (Madagascan Orchid)

WIN_20160703_172640 (2)
Il  libro candidato  è “A study in Scarlet” scritta dal genio di Arthur Conan Doyle. E’ ricco di misteri e se guardate la serie “Sherlock”, soprattutto il primo episodio della prima stagione intitolato “Uno studio in rosa”, vedrete che per buona parte dell’episodio ricorre l’ispirazione dai libri di Conan Doyle!

 

Bene, spero che questo booktag vi sia piaciuto! A mia volta non nomino nessuno, ma se volete prendere l’ispirazione per un booktag tutto vostro, fatelo!
Vi lascio qui sotto il link della mia “ispirazione” e vi aspetto per un prossimo articolo! Ciao! 🙂

 

 

 

 

Annunci

4 pensieri su “Yankee Candle Booktag

  1. Che carino questo booktag, mi piacerebbe rifarlo!
    E poi ho notato che abbiamo qualche lettura in comune, come Barreau, anche se lo trovo un po’ strano quel protagonista come uomo ideale. Il romanzo di Nina George e le favole di Beda e il Bardo mi piacerebbe leggerli!

    Liked by 1 persona

    • Ciao 🙂 Il booktag che avevo scelto è un booktag originale e simpatico. Di Nina George ti consiglio anche “Una piccola libreria a Parigi”. “Le Fiabe di Beda il Bardo” l’ho letteralmente divorato, merita di essere letto! ❤ Continua a seguirmi! Nelle prossime settimane verranno fuori un sacco di novità! Buona giornata! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...